Come scegliere un materasso Memory (aggiornato 2018)

Torna a Blog

Anche tu vuoi sapere come scegliere un materasso Memory Foam? È certamente una scelta importante, dal momento che si tratta di un prodotto destinato a durare nel tempo. Ecco che la scelta dei materassi migliori diventa di fondamentale importanza per garantire un corretto riposo, rappresentando al contempo un investimento anche economico.

Come scegliere un materasso Memory: cos’è il Memory?

Iniziamo subito partendo dalla definizione Memory Foam. Si tratta di una schiuma poliuretanica altamente tecnologica. Studiata dalla NASA per garantire sicurezza e comfort ai propri astronauti, da anni viene usata per produrre Memory materassi. Il Memory viene oggi utilizzato non solo nella struttura di un materasso singolo o anche materasso matrimoniale in schiuma, ma è presente anche come forma di sottile lastra, posizionata sopra i materassi a molle.

Questi materassi realizzati in Memory Foam sono progettati per modellarsi alla perfezione alle forme del corpo, motivo per cui rientrano tra i dispositivi medici in qualità di materassi ortopedici. Il modellamento avviene, non tanto per il peso corporeo, ma per il calore che il corpo stesso emana. Ecco perché, acquistando materassi Memory Foam, è importante capire se sia composto da tessuti ampiamente traspiranti o meno.

Quali caratteristiche deve avere un Memory?

Quali caratteristiche deve avere il materasso in Memory? Le sue lastre devono avere una densità non inferiore ai 40 kg/m3, così come quelle di supporto in poliuretano devono avere una densità che non sia inferiore ai 25 kg/m3.

Ancora, i migliori materassi in Memory presentano:

  • Lastra di supporto in schiuma poliuretanica

  • Più strati di Memory Foam

Perché sono preferibili più strati? Per far sì che avvenga il cosiddetto accoglimento progressivo. Ovvero l’alternarsi di una prima lastra più confortevole e di una seconda più dura.
Tale sistema garantisce il perfetto sostegno di tutto il corpo, una più bassa compressione dei punti di pressione esterni e una maggiore comodità.

Caratteristiche dei Materassi in Memory Foam

Come scegliere il materasso in Memory? Certamente deve avere un’altezza di almeno 20 cm, fino ad un massimo di circa 24-25 cm. Risulta evidente che più è alto il materasso, più grande è lo spessore e il relativo numero degli strati di Memory presenti al suo interno. Di conseguenza, le prestazioni sono più elevate e maggiore è il comfort del prodotto. Per non parlare della sua durata.

Parliamo di traspirabilità

Altro fattore da considerare è sicuramente la traspirabilità del prodotto. Non a caso i prodotti migliori sono a cellula aperta, ovvero interessati da un ampio passaggio d’aria. La porosità di questi prodotti permette un’efficace traspirazione, che maggiore, che fa sì che il materasso sia termosensibile e soprattutto capace di assorbire l’umidità del corpo. Fattori determinanti per non patire la calura estiva.

Vuoi sapere altro? I prodotti più innovativi, inoltre, sfruttando soluzioni all’avanguardia, come le schiume Breeze, hanno un’alta traspirazione (30/50 volte superiore rispetto alla schiuma Memory acquistabile in commercio.

… e il prezzo del Materassi in Memory Foam?

Come scegliere un materasso Memory? Ci sono cose a cui non si può rinunciare, tra queste bisogna anche considerare il materasso, considerato come un investimento a lungo tempo. Un buon prodotto, infatti, può durare fino 10-15 anni. Per tal motivo, acquistare il miglior materasso in base alle tue possibilità, è certamente una scelta consigliata? Vuoi sapere dei materassi Memory prezzi? Bene, allora sappi che qualsiasi sia il prezzo, che qualsiasi sia il costo, questo va ammortizzato nel tempo, sul lungo periodo, garantendoti così un riposo di qualità.

Difetti dei materassi in Memory?

Parliamo adesso di pregi e difetti di questi prodotti, partendo proprio da questi ultimi. I materassi in Memory possono trattenere il calore, motivo per cui è consigliabile usare un buon proteggi materasso. Allo stesso tempo, sono molto isolanti e questo fattore li rende ideali per coloro che vivono in montagna o comunque in zone più fredde.

Ancora, i modelli che presentano densità elevata possono rendere il movimento difficoltoso a chi ha qualche problema motorio, soprattutto nel salire e scendere dal letto. Ecco che, a coloro che desiderano un materasso più rigido, si consiglia invece un buon materasso a molle insacchettate.

Soffri di sudorazione notturna? Anche in questo caso, allora, il Memory non è forse la soluzione migliore.

Pregi dei materassi in Memory Foam

Parlando di come scegliere un materasso Memory, dobbiamo anche parlare dei pregi, consigliando questi prodotti a chi ha difficoltà nel trovare la giusta posizione durante le ore di riposo. Ideale per scioglie le tensioni muscolari, il materasso in Memory è indicato per coloro che hanno problemi di mal di schiena, stanchezza cronica e dolori muscolari causati da una non adeguata postura.

Se ritieni che questa soluzione non faccia al caso tuo, leggi anche Come scegliere il materasso: guida 2018 per fugare ogni dubbio sulla scelta migliore e acquistare i materassi on line o in negozio.

Ed eccoci giunti alla fine di questo articolo sul come scegliere un materasso Memory. Speriamo che i nostri consigli siano stati utili, continua a seguire il nostro blog! Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a Blog